Come autoregolarsi

Semplice ed efficace l’aiuto che Elena ci dà per l’applicazione dell’insegnamento.

 

Lettera 3 giugno 1931

È utile poi annotare le brutte abitudini e cominciare immediatamente a rimuoverle.
A tal proposito i discepoli dovrebbero annotare ogni giorno nei loro diari il progresso fatto. Ma all’inizio è meglio combattere contro una sola abitudine, poiché non è facile modificare se stessi. È utilissimo vigilare sulla qualità del pensiero per non seguire pensieri maliziosi, insignificanti e, in generale, indegni. La purificazione della coscienza è il primo passo; dopo di che noi consigliamo il controllo del pensiero, cioè imparare a pensare in una sola direzione, senza distrarsi neanche un momento. È meraviglioso sapersi concentrare sull’Immagine del Maestro.